Cronologia delle misure di accompagnamento

Dall’entrata in vigore delle prime misure di accompagnamento nel 2004, il pacchetto è stato migliorato e rafforzato a più riprese.
Le misure di accompagnamento erano state introdotte a seguito della firma dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone (1° giugno 2002) con l’UE e mirano a tutelare le condizioni lavorative e salariali svizzere.

La cronologia figura nella seguente tabella:

Misure di accompagna-mento I (2004) Misure di accompagna-mento II (2006) Misure di accompagna-mento III (2009) Misure di accompagna-mento IV (2013) Misure rivendicate
Legge sui lavoratori distaccati (simile alle direttive UE) Aumento del numero degli ispettori del lavoro. I Cantoni sono tenuti ad avere 150 ispettori attivi, ripartiti tra i Cantoni e le Commissioni paritetiche. Nuovo aumento del numero degli ispettori Rafforzamento delle misure per combattere il fenomeno degli pseudo-indipendenti. I lavoratori devono poter comprovare la loro attività indipendente. Inasprimento delle sanzioni in caso di abuso. Ulteriore potenziamento dei controlli
Sorveglianza e controllo delle condizioni lavorative e salariali affidati alle Commissioni tripartite e paritetiche Modifiche delle disposizioni relative al conferimento dell’obbligatorietà generale ai CCL. In casi eccezionali può essere conferita l’obbligatorietà generale alle disposizioni in materia di salari minimi. A tal fine viene abolito il quorum dei datori di lavoro, mentre quello dei lavoratori passa dal 30% al 50%. Nuovo inasprimento delle sanzioni Introduzione della responsabilità solidale. Il committente può essere chiamato a rispondere degli abusi in materia di condizioni salariali e lavorative commessi dall’azienda esecutrice e dai subappaltatori. Possibilità di ordinare una sospensione dei lavori.
Possibilità d’introdurre contratti normali di lavoro (CNL) statali con salari minimi vincolanti nei rami professionali Notifica dei lavoratori distaccati alle autorità per agevolare i controlli. I datori di lavoro stranieri che distaccano lavoratori in Svizzera devono notificarne i dati personali, l’attività e il posto di lavoro Introduzione di un sistema di cauzione Obbligo a carico dei datori di lavoro stranieri di notificare il salario orario lordo dei loro lavoratori distaccati. Accesso ai posti di lavoro
Semplificazione del conferimento dell’obbligatorietà generale ai CCL Inasprimento delle sanzioni Inasprimento delle sanzioni e semplificazione del conferimento dell’obbligatorietà generale ai CCL.